Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner premendo il tasto "ACCETTA" acconsenti all'uso dei cookie.

Intervento psicologico domiciliare con l’adolescente

L’adolescenza è quella fase di vita che segna il passaggio dall’infanzia all’età adulta e che porta con sé una molteplicità di criticità.

Partendo dai mutamenti relativi all’aspetto fisico, passando per l’insorgenza degli impulsi sessuali e attraverso la complessa trama dell’interazione con sé stessi e con l’altro, l’adolescente si ritrova a vivere un momento di confusione e incertezza nella definizione della propria identità e del proprio ruolo tanto nel contesto familiare, quanto in quello sociale.

Trasformazioni psichiche, fisiche, emotive e relazionali dell’adolescente muovono, come nel gioco del domino, tutte le tessere vicine, da quelle specifiche del nucleo familiare di appartenenza, a quelle della scuola, del gruppo dei pari e della famiglia allargata che, immancabilmente, possono oscillare, rischiando quindi di cadere.

Ogni adolescente tra dubbi e quesiti, spinto dal bisogno e dal desiderio di percorrere la propria strada, rischia di sentirsi solo come sospeso su di un filo sottile, dove è sempre più alto il rischio di perdere l’equilibrio.

La messa in discussione della visione del mondo tipica del proprio ambiente, il processo di individuazione rispetto alla famiglia d’origine, la ricerca di altro ancora indefinito, l’incontro con i pari, la sessualità e l’amore, le aspettative per il futuro, pongono quindi i futuri giovani adulti e, conseguentemente, i loro nuclei familiari dinanzi a diversi momenti di crisi.

Le cause e le risposte a tali crisi sono molteplici e sempre più spesso, al giorno d’oggi, numerose sono le famiglie che, con figli adolescenti, si ritrovano a fare i conti con:

  • ritiro scolastico
  • ritiro sociale (hikikomori)
  • dipendenza da internet e videogames
  • uso di sostanze
  • disturbi alimentari
  • conflittualità relazionali.

 

Perché un intervento di supporto psicologico domiciliare?

IN-VERSO propone degli interventi di tipo domiciliare rivolti proprio agli adolescenti e alle loro famiglie che si ritrovano a fare i conti con una fase di vita complessa e i cui nodi, spesso, risultano difficili da sbrogliare da soli.

Nel periodo adolescenziale la casa, in particolar modo la propria stanza, può diventare per i ragazzi quel posto in cui depositare rabbia, ansia, paura, dolore e insicurezza, al punto tale da assumere per loro quasi le sembianze di un rifugio per scappare dal mondo reale dal quale, pian piano, rischiano di allontanarsi sempre di più.

Gli scatti d’ira degli adolescenti, così come la loro introversione e il rintanarsi dei figli nelle quattro mura domestiche attivano nei genitori preoccupazione e senso di impotenza, oltre che tensioni implicite ed esplicite nel nucleo familiare e un profondo senso di angoscia generalizzato. La casa può così trasformarsi da caldo nido a vera e propria gabbia per tutti i componenti.

L’intervento domiciliare di supporto psicologico si inserisce proprio in tale cornice ‘domestica’ in quanto depositaria degli stati emotivi e del piano relazionale genitori-figlio, al fine di offrire all’adolescente in prima persona e alla famiglia di conseguenza una figura professionale che possa essere di supporto nel mediare e ridefinire i rapporti intra-familiari.

 

Gli obiettivi di un intervento psicologico domiciliare con l’adolescente:

  • Offrire una figura altra di riferimento al fine di permettergli di sperimentare un rispecchiamento ed un’identificazione.
  • Lavorare alla co-costruzione di un rapporto che ponga le basi su quelli che sono i suoi argomenti di interesse, attraverso l’ingresso in punta di piedi nel proprio contesto di vita, nel rispetto dei suoi tempi e delle sue difese.
  • Costruire un ponte che con il tempo porti a prendere contatto con il proprio piano emotivo, a ridefinire il suo ruolo e la relazione con la propria famiglia e a riallacciare i contatti con la realtà, la scuola, il gruppo dei pari e la progettualità presente e futura.

Con la famiglia:

  • Offrire un lavoro di ‘mediazione’ nel rapporto genitori/figlio.
  • Migliorare la qualità di vita della famiglia.
  • Costruire un dialogo empatico su conflitti e tensioni esistenti in casa.

In linea generale l’intervento domiciliare con l’adolescente e la sua famiglia si propone, quindi, l’obiettivo di fungere da supporto ed aiuto in una fase di vita molto delicata e difficile, nella quale un intervento precoce e tempestivo può aumentare le probabilità di superamento della crisi e di ridefinizione in positivo delle relazioni inter e intra-familiari. 

Contatta Psicologo Roma

Aiuto Psicologico

Per info o Appuntamenti chiama o compila il modulo, ti risponderemo al più presto

  • 06 92 94 62 45 per lasciare un messaggio con il vostro recapito in segreteria (h24) ed essere richiamati al più presto.
  • 389 94 11 777 per parlare con un professionista dal lun. al ven. (ore 10,00-14,00)

L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.